Yuri Catania

Visual Artist nato nel 1975 (Italia)

Yuri Catania è un visual artist italo svizzero che vive tra la gli Stati Uniti e la Svizzera. Catania inizia la carriera professionale come fotografo e regista di video nel campo della moda e del lusso. Grazie agli innumerevoli viaggi in Asia, principalmente in Giappone e negli Stati Uniti, entra  in contatto con una moltitudine di persone, culture e paesaggi diversi. E'  così ché la sua prospettiva si evolve rapidamente. La svolta avviene nel 2013 quando il curatore Rene Julien Praz nota i suoi lavori e lo invita ad esporre una serie di opere prima al Palais de Tokyo e poi, alla Galleria Perrotin nel 2015 in due collettivi “Art Is Hope”. E così, i media della fotografia sono diventati non abbastanza per la sua creatività che ha deviato in nuovi linguaggi come la manipolazione digitale, il lettering, la pittura e i collage. Yuri è interessato alla sperimentazione dell'arte mista attraverso la ricerca tecnica di materiali come legno, carta, luce, neon, vetro acrilico e pittura. La sua estetica riflette la pubblicità, il paesaggio abbandonato, il cibo spazzatura, il bombardamento di insegne, i videogiochi e altro ancora che mostra un approccio ironico al suo lavoro. Catania ricerca la bellezza della vita nelle piccole cose mostrando una visione realistica di questo tempo.

 
 

Exhibitions:
2021: "I Gatti di Rovio" - solo exhibition and street art performance in collaboration with the Municipality of Rovio - from 20th of  2021
2021: Black Flower Secret Garden - solo exhibition at Artrust Switzerland - art curator Patrizia Cattaneo Moresi

2021: American Flag Videogame - solo exhibition at Artrust Switzerland - art curator Patrizia Cattaneo Moresi
2020: United States of Sicily - Art Rights Prize - virtual show - curator Marine Tanguy, Denis Curti e Lorenza Castelli
2019: No Fashion Places of America - solo exhibition at Candiani in Venezia - curator Elisabetta Da Lio
2018: Human Light Message - Leica talk with Yuri Catania at Leica Store in Milan - curator Leica  
2018: No Fashion Places of America - solo exhibition at Centro Candiani in Venezia - curator Elisabetta Da Lio
2017: Make Me Happy for Scatti x Bene - Charity Auction at Triennale in Milan - sold at Auction by Sotheby's 
2017: No Fashion Places of America - solo exhibition at Officine Fotografiche in Milano - curator Livia Corbò
2017: #WithRefugees - collective exhibition by UNCHR at Spazio BIG Santa Marta in Milano 
2017: American Flag Black Neon & Human Light Message at Mia Photo Fair in Milan - curator Fabio Castelli
2016: Art Is Hope - collective exhibition at Galleria Perrotin - curator Reneè Julien Praz
2016: American Flag Anthology One & No Fashion Places of America at Mia Photo Fair in Milan - curator Fabio Castelli
2016: Forgotten Nepal - collective exhibition at Maag Hallen in Zurich - curator Adrian Herat
2013: Art Is Hope - collective exhibition at Palais de Tokyo in Paris - curator Reneè Julien Praz
 
Awards:
2017 - Special Mention for ``Asia Argento, un'attrice, un set e il cinema`` at Centro Candiani Venezia
2016 - Bloom Award Art Fair Colonia Nominee
2014 - First Prize for the Best Fashion Movie of the year - Milan International Film Festival
2012 - Highest Honor - Black & White Spider Award
2008 - Honorable Mention Award - Premio Fotografico Italiano
2007 - Awarded the Premio Fotografico Italiano - best still life.
 
Publications:
No Fashion Places of America. Edition I°. 100 signed copies. Self Published. 2015.
No Fashion Places of America. Edition II°. Propelled by Pixartprinting 2016.
Marfa, Marfa, Marfa. Manifesto. Self Published. 2018.